Se la salita è neve, o lieve

Se la salita è neve, o lieve
se alzarsi e camminare è l’angolo del giorno
ancora illuminato, la luce che sale
se il tempo non pesa non frena e non frana sopra
il fragile respirare
se salire è ampliare, dilatare il cielo panno, il cielo
palloncino, se questa gomma, questa ritenzione
di liquidi d’esistenza, questo insistere sull’esserci quando
si potrebbe altrettanto essere altrove
questo ovunque che formicola in testa
questo cedere, crollare, e ancora alzarsi
un pezzo alla volta, minimo, prima una falange
poi un’altra, in successione, poi il gomito
infine l’aria ci aggancia, l’aria…

Lascia un commento