Vai al contenuto

Altro Dio

Scritto da:

mokanautilus

Le montagne si illuminano. Le ombre scorrono. Fuori si appresta la primavera con tutti i suoi rituali indipendenti dall’essere umano. La viziosità dell’essere umano è in quel manipolare continuo, tutto, tutti. Dio è la possibilità del caso, della casualità, del fato, di tutto quello che volete, eccetto della manipolazione umana. Il pensiero purificato di Dio, certo, non il Dio storico o religioso, ulteriore raffinatissima manipolazione per coprire lo scandalo di fondo: che ci sia qualcosa al di fuori dell’uomo, non solo completamente “altro”, ma completamente superiore, perché ipotizzabile superiore… una falla nel sistema, un buco nella parete e un anello mancante nella catena. In questo è rivoluzionario il pensiero di Dio ed è stato misconosciuto, coperto, frainteso, mistificato ecc ecc.

Avere bisogno di un Dio non umano come si ha bisogno dell’aria. Come si sfugge a una violenza e manipolazione domestica. Aver bisogno di ALTRO. Della possibilità al di fuori del pensiero umano, che è sempre, o quasi sempre (tranne nell’arte vera), manipolatorio e violento.

Articolo precedente

Romanzo storico

Articolo successivo

Assedio su Micorrize, oggi

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *