Anton Cechov, Il monaco nero

«Io esisto nella tua immaginazione, ma la tua immaginazione è una parte della natura, vuol dire che io esisto anche nella natura.»

Un racconto di Cechov nel quale si fa i conti con i diritti dell’immaginazione e della cosiddetta “illusione” nell’ambito della vita umana. Nel saggio “Il prigioniero libero” di Giuseppe Trautteur tra le varie ipotesi che vengono presentate a proposito del libero arbitrio troviamo anche quella che la “sensazione” di poter decidere, e quindi di possedere un libero arbitrio, sia solo un’illusione creata dal nostro cervello – forse per costruire un senso del “sé” utile ai fini della strategia di sopravvivenza, ma senza effettiva realtà.

Qui un link su questo prezioso racconto di Cechov:

https://www.satisfiction.eu/beatitudinedelirio-il-monaco-nero-1894-anton-cechov/


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *